Karibugarden

L'obiettivo

KaribuGarden - Garden for Schools è un nuovo progetto di Karibujua, che prevede la creazione di una rete di orti nell’area di Mbulia. L’obiettivo è sempre lo sviluppo della comunità, ancora una volta tramite dei metodi alternativi a quelli usati fino ad ora nell’area di Kipalo, utilizzando le tecniche della permacultura, in equilibrio con la natura e con la volontà di ottimizzare il più possibile le risorse.

La permacultura

1 orto realizzato presso Mbulia Taiti Hill Conservancy

5000 litri raccolti nel serbatoio d'acqua per alimentare l'orto

30 studenti volontari della scuola di Mbulia che lavoreranno nel campo per mantenerlo produttivo

La permacultura è un modo di pensare e fare, applicabile a diversi ambiti, tra cui l’agricoltura: alla base c’è l’idea che i diversi elementi dell’ambiente lavorino naturalmente insieme, senza l’intervento di alcun artificio. L’obiettivo è avere un sistema, nel nostro caso un giardino, autosufficiente e rispettoso di tutti gli elementi che ne fanno parte. Un esempio: le foglie delle piante più alte danno l’ombra alle piante più piccole, preservandole dal caldo estremo.

Garden of Hope

Garden of Hope è un’associazione nata dall’entusiasmo di Jonnes Elijah Mlegwah, oggi quarantenne, originario di Mbulia, che grazie alla sua sete di conoscenza si è formato in economia e tecniche agricole, fino ad approdare alla permacultura. L’amore di Elijah per Garden of Hope e la volontà di diffondere i buoni principi della permacultura tra la popolazione contadina della zona, hanno fatto subito scattare la scintilla. 

FAI UNA DONAZIONE

Con una piccola donazioni puoi contribuire alla realizzazione di una rete di orti secondo permacultura nell'area di Mbulia.

Procedi con la donazione e ricordarti di specificare il progetto per cui stai gentilmente contribuendo.

growth.png

Scopri le difficoltà, gli ostacoli e la riuscita del nostro primo orto realizzato secondo permacultura nell'area di Mbulia. Andrea, volontario e responsabile del progetto ci racconta la sua avventura e il lieto fine.

SCOPRI LA STORIA DEL PRIMO ORTO!
newsletter.png

1/5